2006 odissea nella censura

agosto 30, 2006 at 6:40 pm (Big Brother)

Oggi stavo navigando come tante altre volte su internet e stavo cercando l’ orario della seconda stagione di Dr House quando mi imbatto su questa pagina di wikipedia…leggete dove dice “curiosità sulla versione italiana”…hanno censurato 2 dialoghi perchè ritenuti sconvenienti nei confronti della Chiesa Cattolica! Ma è possibile!? Solo perchè siamo in italia e abbiamo il vaticano in mezzo ai co****ni devono succedere queste cose? Io non ci stò! Siamo rimasti nel 1300 come mentalità in italia!

Mah…mi vengono in mente solo una sfilza di insulti…quindi lascio i commenti a voi…

censura.jpg

Annunci

Permalink 7 commenti

“Missione di Pace”, “Forze di pace” e consenso del popolo

agosto 29, 2006 at 2:47 pm (Parla Mento)

Qualcuno ci ha chiesto se vogliamo andare in Libano? A me non sembra. Andiamo in Libano a spendere soldi che non possiamo permetterci di spendere, per cosa poi?

Mandiamo le nostre “forze di pace”, cazzo ci fottono sulle parole, come fà una forza a essere di pace!!! Le cosidette “forze di pace” sono armate fino ai denti, hanno l intelligenza media di una pecora e vanno nelle cosiddette “missioni di pace” perchè guadagnano un sacco di soldi! I gruppi di volontariato quelli sì che sono forze di pace e allora mandiamo loro invece dei militari!

Prodi ha più volte ripetuto che questa missione è sentita e dovuta da tutti….facciamo un bel referendum per vedere se è veramente così! Io scommetto di NO! Noi facciamo il 90% dei referendum per delle cazzate!

Prodi stà usando la stessa tecnica di Berlusconi..ora vi spiego. Berlusconi disse che lui non voleva essere giudicato da un giudice perchè era lì grazie ad un concorso, mentre lui è stato eletto dal popolo, quindi legittimato dal popolo….ma vi rendete conto! E’ un nuovo tipo di dittatura, la dittatura del consenso popolare…ma cos’è il popolo…il popolo non esiste è un entità astratta anche in una democrazia e Berlusconi da buon furbacchione qual’è ha subito colto la palla al balzo e ha sfruttato questa cosa a suo favore. Il popolo non ha voce il politico si.
Ora lo stesso stà facendo Prodi, dichiarando che tutti appoggiano e sono daccordo con la missione, ma non è così! Questo è terrorismo mediatico in quest’ epoca dove i media sono l’ oppio dei poveri e per quelli che non ragionano al di fuori di quello che esce dal tubo catodico…e credetemi sono in tanti!

Per finire vorrei ricordare l’ articolo 11 della costituzione italiana:

Art. 11.

L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo.

Permalink 16 commenti

Desidera una bistecca clonata?

agosto 25, 2006 at 2:40 pm (Science)

E’ incredibile a cosa si sia arrivati oggi con la scienza.

Qui potete leggere un articolo che parla della possibilità di clonare la carne…non stò parlando di clonare la mucca per farne della carne, ma di clonare proprio la bistecca stessa!

Preso un campione di una bistecca buona, si possono produrre x copie di questa…si può fare a meno della mucca…produrre bistecche senza bisogno dell’ animale!

Le domande che mi sorgono in mente sono tante…la carne clonata sarà buona e sana come quella “vera”? Non ci sono pericoli?

Insomma non voglio fare il solito “naturalista”, ma una domanda dobbiamo farcela…ci serve davvero questa cosa o serve solo ai produttori di carne per risparmiare un sacco di soldi?

E’ giusto giocare cosi’ con la natura?

Non lo sò, ma credo che in futuro, visto che si parlerà sempre più di clonazione, modifiche del dna e nanotecnologie, prima di introdurre e sperimentare una nuova tecnologia bisogna chiedersi se è giusto farlo e se ci serve davvero…

Permalink 3 commenti

Storia Zen della settimana

agosto 25, 2006 at 2:06 pm (Filosofia&Zen)

Le catene

Un giorno al maestro Seng-ts’an si presentò un giovane che dichiarò: “Vengo da te perché cerco la liberazione”.
“Chi ti ha incatenato?” gli domandò il maestro.
“Nessuno.”
“Allora, sei già libero.”

Permalink 1 commento

ASUS WL-700gE Router

agosto 23, 2006 at 9:51 am (Hardware)

E’ da poco uscito sul mercato un nuovo router wi-fi di Asus. Dall’ esterno si presenta con uno stile molto elegante…ma cosa lo differenzia da un router normale?

3415.jpg
Beh parecchie cose. Infatti il router in questione è dotato di hard disk integrato da 160GB grazie al quale può essere programmato per effettuare download di files utilizzando BitTorrent o client FTP, senza la necessità di avere il PC acceso. Può funzionare anche da file server.

Inoltre è in grado di connettersi tramite USB 2.0, ad un hard disk esterno per fare back up in mirroring utilizzando la modalità RAID 1.

Per ora viene venduto a 250$.

Descrizione più dettagliata qui:


Permalink 6 commenti

Mondiali di Basket

agosto 23, 2006 at 9:22 am (Sport)

Sono iniziati da qualche giorno i mondiali di basket nell’ indifferenza generale che accompagna tutte le manifestazioni sportive che non riguardino il calcio qui in italia…

Cmq l’ italia ha vinto 3 partite su 3 battendo nell’ ordine Cina (con la stella Nba Yao Ming), Slovenia, Senegal e ha passato il turno.

Tra qualche ora l’ Italia affronterà gli Stati Uniti, favoriti per il titolo mondiale nonostante la figuraccia alle olimpiadi. La squadra è formata da giocatori molto giovani, che giocano da pochi anni nell’ NBA; tra loro troviamo LeBron James, Dwayne Wade e Carmelo Anthony tutti giocatori molto atletici e determinati a rimediare alla brutta figura delle olimpiadi.

Intendiamoci non ci sarà più una squadra forte come il Dream Team del 1992 composto da Michael Jordan, Scottie Pippen, John Stockton, Magic Johnson, Charles Barkley, Larry Bird, Clyde Drexler, Patrick Ewing, David Robinson, Karl Malone, Christian Laettner e Chris Mullin…comunque sarà dura vincere questa partita e credo che l’ unico modo che ha l’ italia per impensierirli è avere una buona percentuale sui tiri da 3 punti…staremo a vedere.

nba_1992_dream_team.jpg

Permalink 3 commenti

Morendo

agosto 21, 2006 at 6:05 pm (Music)

È strano lo sai
ho sempre pensato che avrebbe potuto funzionare
voglio dire sapevo che c’erano problemi capisci ma
non fino a questo punto…

Non vedrai un cazzo di demo uscire da un cimitero
fare nero il cielo mandare a puttane il mondo intero
e nemmeno angeli neri qua portare carestia
per metterci in ginocchio e implorare eutanasia
non vedrai magia nera o maledizioni tribali
ne stregoni paranormali dalle legioni infernali
na non vedrai il diavolo portare peste o vaiolo
perché lui sa che ormai questo ruolo lo riveste l’uomo
stai morendo uomo e non sei solo
abbiamo sei miliardi di anime che stanno prendendo il volo
puoi vederle scomparire bucate da una pistola
oppure sotto le macerie di una scuola
o anche in strada tra comparse di scene tagliate
e dive con le tette rifatte e le vene tagliate
guarda questa è merda che non risparmi nessuno
perciò non farti attirare dal profumo
uomo stiamo morendo

Apri gli occhi uomo apri gli occhi tutte le fottute comodità di questo mondo non basteranno a salvarti no uomo ti faranno soltanto affondare e veloce cosi veloce da non accorgertene nemmeno non sei in salvo non sei al sicuro questa è merda che non guarda in faccia nessuno bello colpisce i fottuti borghesi come colpisce i fottuti poveracci perché noi abbiamo scelto di vivere

C’è solo indifferenza e odio per il diverso
tutto per la gara ma il podio è gia perso
nasciamo in una bara
da quando il nostro motto è carica e spara
perché a noi tutto ci separa
che sia razza o religione
basta dare un nome alla dichiarazione di guerra
per la terra di un’altra nazione è lo stesso per ogni popolazione
cambia solo il successo della generazione
abbiamo tutti lo stesso sangue sulle stesse mani
io vedo solo uomini uccidere uomini se due aeroplani
non vedo razze non vedo colori
vedo ragazze madri pregare per giorni migliori
che non ci sono e non ci saranno mai
finche c’è chi prega dio per il pane chi per un hi-fi
nuovo mi muovo disgustato in questo scenario
ancora marci in solitario finche non scende il sipario
stiamo morendo

Il vero unico motivo perché non riusciamo a toglierci dal ombra e non riusciamo a portare un po’ di luce nella nostra vita è che noi siamo quel ombra uomo lo siamo diventati a furia di vivere nel peccato siamo diventati peccato perché vedi guardati intorno cazzo guardati intorno gliene frega più un cazzo a nessuno è no sono tutti felici hanno la macchina hanno una televisione cristo santo hanno il frigorifero pieno cristo santo digli delle guerre digli dei bambini che si sparano in faccia a vicenda digli di questo digli delle mamme che vedono i loro bambini saltare in aria per una religione uomo o per una terra digli di questo cos è non ci riguarda non sono fratelli nostri non è affar nostro soltanto perché non succede in italia questo lo chiami amare il prossimo tuo come te stesso..no uomo stiamo tutti morendo

Quando spegni la luce cammina buio
impara a distinguere chi produce e chi dà il culo
impara a guardarti la schiena ogni sirena
considera ogni volta che mangi la tua ultima cena
è luna piena e sto guardando un’altra vena bucata
di trent anni mentre la mia generazione grema fumata
in questa scena desolata ognuno si guarda intorno in pena
come una iena affamata di fumo
solo dopo in questo mondo di marci
mondo ruota intorno alla fegliota ma non pesarci
svuotati le tasche impasta basi di coca
e si finisci tutto puoi sempre rubare un nokia
e poi rivenderlo per quattro tocchi e andarci giù
pesante finche strafatto sbocchi e quante volte
ho visto la morte sedermi affianco
fumando fino al asma con il fantasma affianco
perché sono stanco di starmene all’angolo e tenere banco
per un branco di stronzi a cui vendere il fango
uomo sono stanco fanculo a questa vita di veleno
la preferisco inghiottita dal terreno
è tempo e sto morendo

…andrà avanti così uomo andrà avanti sempre così sempre nello stesso modo sarà sempre lo stesso schifo finche non capiremo che dobbiamo unirci per sopravvivere dobbiamo aiutare i più deboli e non fotterli uomo tu mi capisci non sto parlando dei bianchi e del italia sto parlando di tutti i fottuti colori di sto pianeta terra che abbiamo deciso di mandare a puttane dobbiamo fare qualcosa e in fretta perché stiamo morendo.

Mondo Marcio.

Permalink 3 commenti

Pizzata Gugli

agosto 21, 2006 at 12:47 pm (GNU/Linux, Hacking)

Venerdì scorso abbiamo organizzato una pizzata per riunire un pò di membri del Gugli e discutere davanti a una pizza e una birra sul da farsi, oltre che della Gnuocca ovviamente 😉

E’ inutile dire che per almeno un’ora e mezza la discussione è stata incentrata su “E’ meglio Debian!”…”No è meglio Fedora!”…”no no ma che dici è meglio Gentoo, basta dare emerge….” etc 😉

All’ incontro ha partecipato anche Marco del Lug Govonis (Finale) e con lui si è parlato che se per il prossimo linux day si trovasse la disponibilità di un luogo dove organizzarlo nella città di albenga, si può pensare a fare un Linux day congiunto Gugli-LugGovonis. Tra l’ altro gira voce che a Genova potrebbero non organizzare niente e quindi eventualmente si potrebbe fare una cosa congiunta anche con loro. Sarebbe una bella cosa! Vedremo come si evolverà la situazione.

Permalink 3 commenti

Incontro a Finale

agosto 21, 2006 at 12:21 pm (GNU/Linux, Hacking)

Il 4 di Agosto scorso c’è stato un’ incontro a Finale Ligure presso il locale 70 per un’ installation party organizzato dal Lug Govonis, il Lug di Finale. Hanno partecipato in molti…da diversi Lug liguri..solo noi del Gugli eravamo in 5/6..è stata una bella occasione per bere una birra insieme e parlare del Pinguino. Per la prima volta ho visto girare le xgl e mi sono stupito di quanto sono stabili!

Fra non molto dovrei pubblicare le foto nell’ apposita sezione. 😉

Permalink Lascia un commento

Noi nati nell’ ’80

agosto 18, 2006 at 11:30 am (Pensieri sparsi)

Lo scopo di questa missiva é quello di rendere
giustizia a una
generazione, quella di noi nati negli anni
’80 , quelli che vedono la casa acquistata
allora dai nostri
genitori valere oggi 20 o 30 volte tanto, e che
pagheranno la propria
fino ai 50 anni.

Noi non abbiamo fatto la Guerra, né abbiamo visto lo
sbarco sulla
luna, non abbiamo vissuto gli anni di piombo, né
abbiamo votato il
referendum per l’aborto e la nostra memoria storica
comincia coi
Mondiali di Italia ’90. Per non aver vissuto
direttamente il ’68 ci
dicono che non abbiamo ideali, mentre ne sappiamo di
politica più di
quanto credono e più di quanto sapranno mai i nostri
fratelli minori e discendenti.

Babbo Natale non
sempre ci portava ciò che chiedevamo,
però ci
sentivamo dire, e lo sentiamo ancora, che abbiamo
avuto tutto,
nonostante quelli che sono venuti dopo di noi sì che
hanno avuto
tutto, e nessuno glielo dice.

Siamo l’ultima generazione che ha imparato a giocare
con le biglie, a
saltare la corda, a giocare a lupo, a
un-due-tre-stella, e allo
stesso tempo i primi ad aver giocato coi videogiochi,
ad essere
andati ai parchi di divertimento o aver visto i
cartoni animati a
colori.

Abbiamo indossato pantaloni a campana, a sigaretta, a
zampa di
elefante e con la cucitura storta; la nostra prima
tuta è stata blu
con bande bianche sulle maniche e le nostre prime
scarpe da
ginnastica di marca le abbiamo avute dopo i 10 anni.

Andavamo a scuola quando il 1 novembre era il giorno
dei Santi e non
Halloween, quando ancora
si veniva bocciati, siamo
stai gli ultimi a
fare la Maturità e i pionieri del 3+2…

Siamo stati etichettati come Generazione X e abbiamo
dovuto sorbirci
Sentieri e i Visitors, Twin Peaks e Beverly Hills (ti
piacquero
allora, vai a rivederli adesso, vedrai che delusione).
Abbiamo pianto
per Candy-Candy, ci siamo innamorate dei fratelli di
Georgie, abbiamo
riso con Spank, ballato con Heather Parisi, cantato
con Cristina
D’Avena e imparato la mitologia greca con Pollon.
Siamo una
generazione che ha visto Maradona fare campagne contro
la droga.

Siamo i primi ad essere entrati nel mondo del lavoro
come Co.Co.Co. e
quelli per cui non gli costa niente licenziarci. Ci
ricordano sempre
fatti accaduti prima che nascessimo, come se non
avessimo vissuto
nessun avvenimento storico. Abbiamo imparato che cos’è
il terrorismo,
abbiamo visto cadere il muro di Berlino, e Clinton
avere relazioni
improprie con la segretaria nella Stanza Ovale; siamo
state le più
giovani vittime di Cernobyl; quelli della nostra
generazione l’hanno
fatta la guerra (Kosovo, Afghanistan, Iraq, ecc.);
abbiamo gridato NO
NATO, fuori le basi dall’Italia, senza sapere molto
bene cosa
significasse, per poi capirlo di colpo un 11 di
settembre.

Abbiamo imparato a programmare un videoregistratore
prima di chiunque
altro, abbiamo giocato a Pac-Man, odiamo Bill Gates e
credevamo che
internet sarebbe stato un mondo libero.

Siamo la generazione di Bim Bum Bam, di
Clementina-e-il-Piccolo-Mugnaio-Bianco e del Drive-in.
Siamo la generazione che andò al cinema a vedere i
film di Bud
Spencer e Terence Hill. Quelli cresciuti ascoltando
gli Europe e Nik Kamen, e
gli ultimi a usare dei gettoni del telefono.
Ci siamo
emozionati con Superman, ET o Alla Ricerca dell’Arca
Perduta.

Bevevamo il Billy e mangiavamo le Big Bubble, ma
neanche le Hubba
Bubba erano male; al supermercato le cassiere ci
davano le
caramelline di zucchero come resto. Siamo la
generazione di Crystal
Ball (“con Crystal Ball ci puoi giocare…”), delle
sorprese del Mulino
Bianco, dei mattoncini Lego a forma di mattoncino, dei
Puffi, i
Volutrons, Magnum P.I., Holly e Benji, Mimì Ayuara,
l’Incredibile
Hulk, Poochie, Yattaman, Iridella, He-Man, Lamù,
Creamy, Kiss Me
Licia, i Barbapapà, i Mini-Pony, le Micro-Machine, Big
Jim e la casa
di Barbie di cartone ma con l’ascensore.
La generazione che ancora si chiede se Mila e Shiro
alla fine vanno insieme.

La generazione che non ricorda l’Italia Mondiale
’82, e che ci viene
un riso smorzato quando ci vogliono dare a bere che
l’Italia di quest’anno è la favorita…

L’ultima generazione a vedere il proprio padre
caricare il portapacchi della macchina all’inverosimile per andare
in vacanza 15 giorni.
L’ultima generazione degli spinelli…

Guardandoci indietro è difficile credere che siamo
ancora vivi:
viaggiavamo in macchina senza cinture, senza
seggiolini speciali e
senza air-bag; facevamo viaggi di 10-12 ore e non
soffrivamo di
sindrome da classe turista. Non avevamo porte con
protezioni, armadi o
flaconi di medicinali con chiusure a prova di bambino.
Andavamo in
bicicletta senza casco né protezioni per le ginocchia
o i gomiti.Le altalene erano di ferro con gli spigoli vivi e il
gioco delle penitenze era bestiale.

Non c’erano i cellulari. Andavamo a
scuola carichi di libri e
quaderni, tutti infilati in una cartella che raramente
aveva gli
spallacci imbottiti, e tanto meno le rotelle!!

Magiavamo dolci e bevevamo bibite, ma non eravamo
obesi. Al limite
uno era grasso e fine. Ci attaccavamo alla stessa
bottiglia per bere
e nessuno si è mai infettato. Ci trasmettevamo solo i
pidocchi a scuola, cosa che le nostre madri sistemavamo lavandoci
la testa con l’aceto.

Non avevamo Playstation, Nintendo 64, videogiochi, 99
canali
televisivi, dolby-surround, cellulari, computer e
Internet, però ce
la spassavamo tirandoci gavettoni e rotolandoci per
terra tirando su
di tutto; bevevamo l’acqua direttamente dalle fontane
dei parchi,
acqua non imbottigliata, che bevono anche i cani! E le
ragazze si
intortavano inseguendole per toccar loro il sedere e
giocando
al gioco della bottiglia o a quello della verità, non in
una chat.

Abbiamo avuto libertà, fallimenti, successi e
responsabilità e
abbiamo imparato a crescere con tutto ciò.

Tu sei uno di nostri? Congratulazioni!

Permalink 9 commenti

Next page »